Il sogno di una madre di vedere la figlia condurre una vita normale, oltre le proprie disabilità, e quella normalità tanto desiderata che può estendersi all’eccellenza e a risultati straordinari grazie al progresso tecnologico: “Si sente il rumore del mare” è il toccante libro del Dott. Italo Cantore che restituisce alla narrazione della sordità una dimensione di profonda umanità, tra emozione e scienza. Sogno e realtà.

Il lettore si immerge nelle frustrazioni e nelle speranze di Kate Adams, protagonista del racconto e madre di Helen, una bambina sordocieca affetta da sordità grave. La piccola non è in grado di parlare, e solo grazie all’aiuto di una maestra speciale compirà dei graduali miglioramenti che la porteranno pian piano ad uscire dalla “bolla”.

Tra l’entusiasmo per questi piccoli grandi progressi ed il tormento dovuto alla consapevolezza che sua figlia non potrà mai comunicare con gli altri attraverso il linguaggio verbale, Kate cade in un sonno profondo.

Da qui in poi, il lettore viene proiettato nel lunghissimo ed emozionante viaggio onirico della protagonista che ripercorre oltre 350 anni di storia della tecnologia acustica: dalle prime amplificazioni dei suoni fino all’orecchio bionico, oggi realtà consolidata che consente a molti adulti e bambini nati sordi di recuperare l’udito.

Con questo libro, il Dottor Cantore ci offre una visione unica e commovente sull’importanza della comunicazione e dell’udito nella vita di chiunque. L’autore, con maestria, non solo racconta la storia di Helen e Kate ma, attraverso le pagine di questo libro, ci invita a riflettere sulla forza dell’amore materno, sulla resilienza umana e sull’enorme impatto sui progressi tecnologici e scientifici sulla rimediazione ai problemi uditivi.

Che si tratti di apparecchi acustici, impianti cocleari oppure orecchio bionico, quest’opera sottolinea come gli avanzamenti tecnologici possano aprire a nuove insperate prospettive nella vita di chi affronta sfide uditive.

Il viaggio intrapreso da Kate Adams nel libro del Dottor Italo Cantore ci ricorda che sentire bene è fondamentale per connettersi con il mondo circostante e per vivere appieno ogni sfumatura della vita, dando il meglio di sé.

E, soprattutto, che la prospettiva di superare le barriere della sordità, tanto sognata da Kate, oggi è resa possibile grazie al progresso tecnologico e al supporto di professionisti che dedicano passione e competenza ai propri pazienti.

Persone per cui il rumore del mare risuona come un inno trionfale verso un nuovo inizio.

Biografia autore

Italo Cantore, classe 1976, è un medico chirurgo specializzato in otorinolaringoiatria. Attualmente ricopre il ruolo di dirigente medico, con incarico aziendale di altissima professionalità in otochirurgia, presso l’UOC di Otorinolaringoiatria della ASL Roma 1, presso l’Ospedale San Filippo Neri di Roma. Oltre al suo impegno a Roma, Cantore è anche consulente chirurgo della sordità presso l’Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo di Potenza. Contribuisce attivamente come responsabile delle comunicazioni sui social media per la European Academy of Otology and Neuro-Otology. La sua carriera medica e chirurgica è caratterizzata da un impegno costante nel campo dell’otorinolaringoiatria, e la sua competenza è riconosciuta a livello nazionale e internazionale.

6 Dicembre 2023

Il sogno di una madre di vedere la figlia condurre una vita normale, oltre le proprie disabilità, e quella normalità tanto desiderata che può estendersi all’eccellenza e a risultati straordinari grazie al progresso tecnologico: “Si sente il rumore del mare” è il toccante libro del Dott. Italo Cantore che restituisce alla narrazione della sordità una dimensione di profonda umanità, tra emozione e scienza. Sogno e realtà.

Il lettore si immerge nelle frustrazioni e nelle speranze di Kate Adams, protagonista del racconto e madre di Helen, una bambina sordocieca affetta da sordità grave. La piccola non è in grado di parlare, e solo grazie all’aiuto di una maestra speciale compirà dei graduali miglioramenti che la porteranno pian piano ad uscire dalla “bolla”.

Tra l’entusiasmo per questi piccoli grandi progressi ed il tormento dovuto alla consapevolezza che sua figlia non potrà mai comunicare con gli altri attraverso il linguaggio verbale, Kate cade in un sonno profondo.

Da qui in poi, il lettore viene proiettato nel lunghissimo ed emozionante viaggio onirico della protagonista che ripercorre oltre 350 anni di storia della tecnologia acustica: dalle prime amplificazioni dei suoni fino all’orecchio bionico, oggi realtà consolidata che consente a molti adulti e bambini nati sordi di recuperare l’udito.

Con questo libro, il Dottor Cantore ci offre una visione unica e commovente sull’importanza della comunicazione e dell’udito nella vita di chiunque. L’autore, con maestria, non solo racconta la storia di Helen e Kate ma, attraverso le pagine di questo libro, ci invita a riflettere sulla forza dell’amore materno, sulla resilienza umana e sull’enorme impatto sui progressi tecnologici e scientifici sulla rimediazione ai problemi uditivi.

Che si tratti di apparecchi acustici, impianti cocleari oppure orecchio bionico, quest’opera sottolinea come gli avanzamenti tecnologici possano aprire a nuove insperate prospettive nella vita di chi affronta sfide uditive.

Il viaggio intrapreso da Kate Adams nel libro del Dottor Italo Cantore ci ricorda che sentire bene è fondamentale per connettersi con il mondo circostante e per vivere appieno ogni sfumatura della vita, dando il meglio di sé.

E, soprattutto, che la prospettiva di superare le barriere della sordità, tanto sognata da Kate, oggi è resa possibile grazie al progresso tecnologico e al supporto di professionisti che dedicano passione e competenza ai propri pazienti.

Persone per cui il rumore del mare risuona come un inno trionfale verso un nuovo inizio.

Biografia autore

Italo Cantore, classe 1976, è un medico chirurgo specializzato in otorinolaringoiatria. Attualmente ricopre il ruolo di dirigente medico, con incarico aziendale di altissima professionalità in otochirurgia, presso l’UOC di Otorinolaringoiatria della ASL Roma 1, presso l’Ospedale San Filippo Neri di Roma. Oltre al suo impegno a Roma, Cantore è anche consulente chirurgo della sordità presso l’Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo di Potenza. Contribuisce attivamente come responsabile delle comunicazioni sui social media per la European Academy of Otology and Neuro-Otology. La sua carriera medica e chirurgica è caratterizzata da un impegno costante nel campo dell’otorinolaringoiatria, e la sua competenza è riconosciuta a livello nazionale e internazionale.

Condividi dove vuoi